11 maggio 2010 | |

La bolla speculativa dei Social Network

I social network sono in realtà sopravvalutati? Le relazioni, secondo alcuni esperti, create dai social network sarebbero la base di una bolla speculativa creata dai social media.
Umair Haque, nel suo blog, presenta come questo sia vero. In primo luogo, a suo avviso, vi sarebbe troppa enfasi sulle relazioni rese possibili dai Social Network. Si tratta infatti secondo il direttore, di relazioni sottili, deboli e artificiali. Portando quindi il concetto della bolla speculativa dall’economia al web, Haque afferma che le relazioni così create siano di “bassa qualità” e che queste raramente si trasformano in relazioni reali e durature. Queste sarebbero inoltre viziate da un’inflazione della relazione: l’aumento a profusione degli amici su Facebook, non corrisponderebbe certo ad un aumento delle relazioni reali.
Oltre a questo fatto, le relazioni sarebbero anche viziate da una costante costruzione delle stesse su reti esclusive, cioè su persone simili a sé stessi, con i medesimi interessi. Inoltre, vi sarebbe la questione della qualità dei contenuti: infatti attualmente una realtà socialmente utile riconosciuta da tutti come Kiva, la rete di microcredito, è incredibilmente meno visibile di una piattaforma come Farmville, la quale è assolutamente attraente per i pubblicitari e per gli utenti ma sostanzialmente inutile dal punto di vista sociale.
Fonte: http://blogs.hbr.org

Be Sociable, Share!