10 giugno 2010 | |

I quattro fattori SEO del 2010

Un articolo interessante riguardante le nuove prospettive dell’indicizzazione SEO del 2010 è da poco stato pubblicato su dailybloggr all’indirizzo: http://www.dailybloggr.com/2009/11/4-seo-factors-search-engines-might-talk-about-more-in-2010/ .
I quattro nuovi key-factor del 2010 che decideranno quali siti saranno tra le prime posizioni dei motori di ricerca secondo gli analisti di daylyblog saranno:
1-La velocità di caricamento della pagina:
Google conta la velocità di caricamento della pagina e la velocità generale del sito come un fattore chiave per la qualità del sito. Questo naturalmente potrebbe non essere un diretto fattore influenzale ma uno dei centinaia di fattori che contribuiscono all’importanza della pagina. Non che i siti con bassa velocità di caricamento saranno ignorati da Google, ma sicuramente i siti lenti perderanno un’opportunità di indicizzazione. Inoltre, la politica di Google è sempre stata quella di preferire siti users friedly, quelli con la velocità maggiore saranno quindi senza dubbio preferiti agli altri.

2-Rilevanza pagine linkate con Anchor Text:
Alcuni analisti sostengono che i motori di ricerca potrebbero considerare nelle Search Queries frasi o Keywords all’interno della pagina e direttamente portare l’utente alla parte della pagina dove la frase o la keyword è localizzata piuttosto che la pagina in generale.

3-Influenza dei social media sulle SERP
L’influenza dei social media sulle SERP diventerà sempre più importate con l’andare degli anni e i motori di ricerca avranno bisogno di trovare metodi per pulire il segnale e sistemi per identificare le storie più popolari all’interno delle SERP.
Questo è un procedimento piuttosto complicato poiché vi sono siti che non hanno ancora introdotto al loro interno i social media, e non sarebbe giusto toglierli dalle SERP solo per questa particolare ragione. Tuttavia i social media sono sicuramente un fattore decisivo che i web master dovranno scegliere come decifrare.

4-Contenuti dinamici diventano più significativi e SEO Friendly
I contenuti dinamici erano come sabbie mobili per il SEO a causa delle loro complessità e limitazioni nell’ottimizzazione. Anche nel 2010 come da molti anni i motori di ricerca cercheranno di dare nuova importanza a questi contenuti, non tutti vogliono semplicemente stare “testuali” e minimalisti.

Be Sociable, Share!