14 gennaio 2008 | |

In Svezia la pubblicità in rete supererà quella TV nel 2008

La società Group M ha divulgato un’anticipazione dei risultati di una ricerca sulla spesa pubblicitaria mondiale, rivelando che l’anno appena iniziato vedrà il verificarsi di un evento storico non solo per la pubblicità online, ma anche per la storia della comunicazione planetaria. Per la prima volta la pubblicità tramite Internet attirerà più investimenti di quella televisiva.

L’evento epocale non poteva che avvenire in una delle nazioni più evolute sia dal punto di vista tecnologico che socio-economico: la Svezia, anche se il limitato sviluppo della TV commerciale in questo paese spiega in parte il record.

Secondo l’anticipazione, nel 2007 la raccolta pubblicitaria in questo paese è andata per il 19.8% alla TV e per il 16.7% a Internet, e dati gli attuali trend di crescita nel 2008 avverrà il sorpasso.

Secondo Group M, fra i paesi del G8, sarà la Gran Bretagna la prima ad affiancarsi alla Svezia in questa classifica. Nel 2009, secondo le previsioni, la spesa pubblicitaria in rete nel Regno Unito arriverà dal 24,8 ad oltre il 30% di quella totale, superando quella televisiva attualmente attestata al 26% e senza grandi margini di crescita. A contribuire al sorpasso sarà il grosso peso della pubblicità sulla carta stampata, che oltremanica sottrae grosse fette di mercato alla TV, rendendola un target più alla portata della corsa della pubblicità online.

Be Sociable, Share!