11 giugno 2008 | |

Yahoo venderà a Google spazi pubblicitari pay per click

Yahoo, con una mossa che era nell’aria visti i tentennamenti nell’accettare l’accordo con Microsoft, ha deciso di trattare con il terzo incomodo, Google.

Il risultato dell’accordo, limitato a USA e Canada, prevede che gli annunci di Google Adwords compaiano anche in Yahoo in modalità search, e sui siti di sua proprietà di Yahoo in modalità content. In altre parole, Yahoo diventa un sito di ricerca partner di Google Adwords, e il suo network entra a far parte di Google Adsense.

Non tutte le ricerche fatte con Yahoo USA e Canada restituiranno i link sponsorizzati di Google, solo quelle relative a keyword sulle quali Yahoo non ha inserzionisti. Per quanto riguarda il content, verranno messe a dispozione di Adsense solo porzioni dell’inventario di impression disponibile.

Questo accordo porterà 800 milioni di dollari all’anno nelle casse di Yahoo, ossigeno per un bilancio traballante, mentre per Google significherà estendere ulteriormente la pervasività della sua pubblicità, con ricavi molto superiori.

E’ evidente che si tratta di una sorta di ammissione di inferiorità di Yahoo, che tramite il suo programma Yahoo Search Marketing non riesce ad attirare abbastanza inserzionisti. Peraltro, viene valorizzato il valore di Yahoo in quanto portale, ricco di contenuti e dunque di pagine su cui andare a posizionare pubblicità, l’anima del commercio in Internet. Peccato però che gli inserzionisti siano quelli di Google…

Interessante in proposito l’intervista rilasciata da Mauro Lupi ad Affari Italiani

Divertente la parodia di Matt Kazz

Be Sociable, Share!