22 febbraio 2008 | |

Il volume d’affari della pubblicità in Internet può quadruplicare entro il 2008

Secondo quanto si legge nel sito del Sole 24 Ore, il volume d’affari della pubblicità via Internet nel 2007 è ammontato a 280 milioni di euro, e potrebbe quadruplicare oltre la soglia del miliardo a fine 2008. Non sappiamo se si tratta di cifre ottimistiche, ma sicuramene la notizia è incoraggiante per il settore della pubblicità in rete.

Certo, si tratta di numeri ancora ridicoli se confrontati a quelli degli Stati Uniti, superiori di 60 volte (25 miliardi di dollari nel 2007), e imbarazzanti anche nei confronti dell’Europa occidentale, visto che la fetta italiana dell volume della pubblicità online europea è attualmente un misero 4%.

Ma proprio gli sterminati margini di crescita, secondo Il Sole 24 Ore, hanno invogliato Microsoft ad investire nel nostro Paese rilanciando l’offera pubblicitaria con la divisione Digital Advertising Solutions. Il network Microsoft ha 15 milioni di utenti italiani, soprattutto utenti di Messenger e Live spaces, e l’offerta si concentra soprattutto sul display advertising, con banner pubblicitari nei siti del network, finestre di advertising di Windows Live Messenger, micro siti “co-branded” (CocaCola e Renault i casi più importanti).

Spicca per la sua assenza, invece, la search advertising. Microsoft non ha investito sull’Europa in questo settore, con scarsa lungimiranza, e adesso si trova nella situazione paradossale di dover vendere gli spazi per i link sponsorizzati del suo motore di ricerca Msn Live proprio a Yahoo. Dopo la recente offerta ostile, questo accordo potrebbe essere a rischio, ma l’unica l’alternativa sarebbe impensabile: Microsoft che vende spazi pubblicitari a Google Adwords !

Be Sociable, Share!