18 aprile 2007 | |

Google compra Doubleclick: si va verso il monopolio della pubblicità online?


Google ha acquisito DoubleClick, leader mondiale della pubblicità online tramite banner. In questo modo ha aggiunto un importante tassello mancante alla sua strategia: il controllo mondiale degli spazi pubblicitari grafici e video in Internet.

Infatti, mentre Google dominava il mercato del keyword advertising, la pubblicità pay per click nei motori di ricerca, la sua rete di partner per le inserzioni rich media lasciava molto a desiderare. Ora l’accordo porta all’acquisizione di 1.500 clienti Doubleclick fra cui General Motors, Coca Cola, Motorola, L’Oreal, Visa e Nike, oltre al controllo di un immenso database di informazioni sui conumatori online di ogni angolo del mondo economicamente rilevante.

Doubleclick faceva gola a molti, prima fra tutti Microsoft, ma Google ha offerto una cifra astronomica, oltre 3 miliardi di dollari (in contanti), sbaragliando letteralmente la concorrenza. E proprio la concorrenza è l’aspetto più delicato dell’affare, poichè Google rischia di diventare un monopolista assoluto della rete, tanto che della cosa si interesserà l’Antitrust USA. Principale accusatore è proprio Microsoft: da che pulpito viene la predica, verrebbe da dire.

Come fa notare Mauro Lupi, Google può iniziare a porsi come interfaccia complessiva per gli advertiser, sollevando nel contempo possibili attenzioni da parte di enti governativi sul notevole incremento di potere, di mercato e informativo. Al di là delle implicazioni di macroeconomia, cosa cambierà per chi vuole fare marketing online?

– Google applicherà il modello pay per click anche ai banner e ai formati video/rich media?
– I costi per gli inserzionisti aumenteranno o diminuiranno ?
– In Italia, dove la market share di DoubleClick è minore, gli effetti saranno attutiti ?
– Il ruolo delle agenzie è destinato ad essere ridimensionato ?

A breve la risposta…

Link: scopri i servizi di keyword advertising di Euro.runner

Be Sociable, Share!