13 novembre 2007 | |

Google introduce il pay per click anche nel targeting per sito

Tramite il blog ufficiale di Adsense, Google ha annunciato una grande novità per gli inserzionisti: è finalmente possibile effettuare campagne di link sponsorizzati con targeting per sito (annunci Adsense su siti scelti dall’inserzionista) in modalità pay per click, oltre a quella tradizionale pay per impression. Il targeting per sito è inoltre stato ribattezzato targeting per posizionamento.

In particolare, nel comunicato si legge:

Abbiamo di recente apportato due modifiche alla funzione di targeting per sito. Come saprai il targeting per sito consente agli inserzionisti di selezionare siti specifici dei publisher per le loro campagne. Gli inserzionisti possono scegliere di effettuare una campagna “ad hoc” sul tuo sito se hanno determinato una corrispondenza tra la loro offerta e gli interessi dei tuoi utenti.

La prima modifica è che abbiamo rinominato il “targeting per sito” in “targeting per posizionamento” per riflettere meglio la varietà delle opzioni di targeting che offriamo. Gli inserzionisti oltre a poter indirizzare le loro campagne all’intero sito, possono infatti selezionare singole unità di annunci o gruppi di pagine a seconda di cosa hai impostato nel tuo account utilizzando i criteri personalizzati.

La seconda modifica riguarda il modo con cui gli inserzionisti possono effettuare un offerta per il targeting per posizionamento. In precedenza, l’inserzionista poteva offrire per questo tipo di annunci solo su base CPM (costo per mille impressioni). Adesso potrai guadagnare su base CPC sia per gli annunci contestuali che per gli annunci con targeting per sito.

Non ti preoccupare, la possibilità di guadagnare tramite annunci CPM con il targeting per posizionamento non sarà modificata, gli inserzionisti possono ora scegliere per determinate campagne se fare un offerta su base CPM o CPC.

Be Sociable, Share!