7 aprile 2008 | |

Yahoo elude l’ultimatum di Microsoft e rilancia i suoi servizi pubblicitari

Il management di Yahoo non sembra per nulla impensierito dall’aggressività di Microsoft, impersonata Steve Ballmer che la scorsa settimana aveva lanciato una sorta di ultimatum: o accettate la nostra offerta o sono fatti vostri.

Non si capisce quanto ciò sia dovuto all’orgoglio, perchè per una dot com Microsoft rimane pur sempre lo storico nemico numero 1, e quanto sia frutto di un preciso calcolo. Sta di fatto che non solo Yahoo ha risposto ribadendo che l’offerta è troppo bassa, ma ha anche colto l’occasione per annunciare la realizzazione di una nuova piattaforma per la gestione della sua pubblicità online, sulla scia dell’analoga iniziativa dell’altro arci-rivale Google, che dopo avere incorportato DoubleClick ha lanciato Admanager.

La piattaforma, denominata AMP (Advertising Management Platform), debutterà entro la fine dell’anno e negli auspici di Yahoo consentirà ad inserzionisti ed editori di gestire in autonomia e semplicità gli spazi pubblicitari search, display e mobile, per la prima volta integrati in un’unica interfaccia. Saranno inoltre disponibili nuove possibilità di targeting demografico, comportamentale e di contenuto.

Sempre naturalmente che nel frattempo non arrivi Microsoft a rompere le uova nel paniere.

Be Sociable, Share!